Livello Oro

Ancora un pò di pazienza e con un pò di costanza ed allenamento potrai farcela anche tu. Se ti affiderai ai nostri insegnamenti ti prepareremo ad effettuare curve con la migliore conduzione possibile, anche su pendii molto ripidi e con diversi tipi di neve, ricercando una velocità di avanzamento costante e un incremento progressivo della velocità. In questo livello di apprendimento ti insegneremo a limitare le decelerazioni durante la curva, sfruttando nel migliore dei modi le caratteristiche degli sci (sciancratura, deformazionerisposta elastica e centina).

Se poi il tuo desiderio è davvero quello di diventare maestro di sci, beh non devi far altro che lavorare sodo. In ogni modo possiamo riservarti dei corsi di avanzamento personalizzati che possono fare al caso tuo. Nel nostro team ci sono professionalità che hanno raggiunto un livello di preparazione elevato (allenatori di III e IV livello in grado di seguire anche gli atleti delle squadre nazionali) che possono aiutarti a raggiungere questo tuo obiettivo!

WIKI
  • Sciancratura: È la forma sinuosa dei “fianchi” dello sci ed è rappresentata dalla linea determinata dalla successione della spatola, del centropiede e della coda. La relazione tra queste misure e la lunghezza dello sci determina il raggio di curvatura.
  • Deformazione: riguarda la torsione e la flessione degli sci. Il rapporto flessione-torsione, abbinato alla geometria dello sci (sciancratura) determinano la specificità di uno sci. La rigidità alla torsione aumenta la reattività e velocizza il cambio di spigolo (slalom-race e slalom-FIS). La deformazione alla flessione sarà calibrata per l’arco di curva e il carico propri dello slalom.
  • Risposta elasticaforza creata dagli sci in risposta ai carichi esercitati dallo sciatore, che tendono a portare lo sci nella sua posizione naturale.
  • Centina: distanza fra il centro dello sci (scarico da ogni peso) dal piano di appoggio: ha la finalità di dare maggiore elasticità; a volte è chiamata “ponte” longitudinale dello sci.
IMMAGINI